Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2016

Immortal ad Vitam e Halloween

Immagine
Di Oscar Francioso

“Immortal ad vitam" (Immortel ad vitam) è un film del 2004 scritto e diretto dal semi-sconosciuto (almeno in italia) Enki Bilal. Prima di parlare del film, vorrei parlarvi del regista. Bilal è uno stempiato fumettista originario della ex-Jugoslavia, naturalizzato francese. Ha pubblicato svariate graphic-novel e diretto, ad oggi, tre film. “Immortal ad vitam" è basato sulla sua “Trilogia Nikopol”, in special modo sui primi due volumi: “La Fiera Degli Immortali” (La foire aux immortels, 1981) e “La donna in trappola” (La Femme piège 1986). 

Ecco la trama. 2095. New York è sotto la dittatura “nascosta” della Eugenetics Corporation. Gli umani come li conosciamo non esistono più. Tutti si sono fatti innestare degli organi artificiali. Sopra la città appare una piramide, nella quale gli Dei dell’antico Egitto giudicano Horus. Al povero dio-falco verrà tolta l’immortalità e ha sette giorni per procreare. Per farlo deve impossessarsi di un corpo maschile, ma nessun…

Irina Palm e le melanzane ripiene

Immagine
Quello che si può arrivare a fare per amore, nella realtà, nessuno può saperlo finché non si trova veramente davanti ad una situazione estrema. La passione e l’entusiasmo, spesso, ci spingono sul momento in dichiarazioni spavalde ed eclatanti, ma alle quali, per quanto ci si creda, difficilmente ci si troverà a far fronte.
L’amore non è solo quello tra due partner in una relazione di coppia, ma anche quello tra genitori e figli, tra fratelli e sorelle, tra zii e nipoti o nonni e nipoti, o tra cugini... fin anche a quello tra amici, amici veri ovviamente. L’amore vero, quello che molti credono non esista affatto, mentre altri credono sia proprio quello che provano loro, è quello per cui, di fronte a una necessità critica della persona amata, si accettano dei compromessi impensabili pur di riuscire a far avere a quella persona ciò di cui ha urgente bisogno. Immaginatevi allora di essere i nonni di un bimbo malato, che i dottori danno ormai per spacciato, ma per la cui malattia sarebbe app…