Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2014

Lollipop, feticismo e... Lolita!

Immagine
Il Lollipop (o lecca-lecca) è uno dei prodotti dolciari più famosi al mondo ed è costituito da una caramella che può essere di vari gusti e forme, sempre collocata però su un bastoncino di legno o di plastica. L'idea originale di un dolce collocato su un bastoncino risale probabilmente molto addietro nel tempo, fino anche all’uomo preistorico, che prelevava con un bastoncino il miele dagli alveari. Idea che viene poi reinventata diverse volte nella storia, a cominciare dagli Egizi che inserivano dei bastoncini nei dolci canditi per conservarli e poi recuperarli senza sporcarsi. Bisogna però aspettare addirittura il 1908 per veder uscire la versione moderna, quella che conosciamo oggi e che fu inventata da un tal George Smith e da lui registrata nel 1931 con il nome inglese di Lollipop, ispirato da una corsa di cavalli molto nota: la “Lolly Pop”.

Per i bambini il Lollipop divenne, in breve, una vera e propria passione: una caramella che dura tanto e che ti puoi portare dietro tenendol…

Amazzonia in 3D e la panna cotta 'tropicale'

Immagine
Un set che misura oltre 6.000.000 di chilometri quadrati, un cast senza precedenti che include 40 scimmie cappuccine, giaguari, delfini rosa, coccodrilli, ragni trapdoor e una famiglia di bradipi oltre a un'anaconda, un orso, una lontra, un’aquila, un armadillo, un coati, un boa constrictor. 18 mesi di riprese nel cuore della Foresta Amazzonica. 

Tutto questo è Amazzonia, il primo documentario girato in 3D all'interno della foresta più antica del mondo, che potete vedere solo fino al 25 Marzo nelle sale dei circuiti The Space. Per conoscere orari e sale cliccate qui
In seguito a un disastro aereo, la scimmia cappuccino Saï, allevata in cattività, precipita accidentalmente nella natura selvaggia della Foresta Amazzonica. Del tutto impreparata ad affrontare un mondo sconosciuto e pieno di pericoli, la piccola scimmia si ritrova sola e smarrita con la sua improvvisa libertà, priva di qualsiasi aiuto e degli strumenti utili a sopravvivere in un habitat inospitale, dominato da belv…

Her con la Caprese 2.0

Immagine
Ci sono film che ti rimangono in testa per diversi giorni, perché appena uscito dalla sala hai un mix si sensazioni contrastanti e non sai esattamente cosa pensare. Solitamente quando succede, siamo di fronte ad una storia coraggiosa e ad un modo originale ed estremo di rappresentarla, altrimenti il commento negativo della redazione di NonSoloPizzaeCinema non si sarebbe fatto attendere. 

 Questo è il caso di Her, l'ultimo film di Spike Jonze, il giovane regista conosciuto nel 1999 con la commedia nera "Essere John Malkovich" e consacrato da pochi giorni con la vittoria dell'Oscar per la migliore Sceneggiatura originale per Her. Il premio dà il senso al film, perché è la storia il vero motivo del suo successo: oggi tutti parlano di società digitale, chi è più integralista e prevede cambiamenti apocalittici in pochi anni e chi invece è più tradizionale e ridimensiona la potenzialità della convergenza tecnologica. La verità come sempre è a metà strada e così come la tecn…

Viaggio in India: Marigold Hotel .. con Cous Cous e Pollo al Curry

Immagine
Marigold Hotel, è un film british, delicato, insolito e colorato uscito in poche sale nel 2012, adesso finalmente, è disponibile su Sky o a noleggio.

Un gruppo di sette pensionati inglesi decide che non è troppo tardi per regalarsi una seconda opportunità di vita dall'altra parte del mondo, attratti dalla pubblicità di un particolare 'residence per la terza età', il Best Exotic Marigold Hotel, appunto. L'Hotel non si rivelerà poi essere proprio come la pubblicità on-line voleva farlo apparire .. ma nonostante il primo impatto il fascino dell'India ammalierà i sette inglesi che troveranno così nel Marigold non tanto un rifugio per gli ultimi anni della loro vita quanto piuttosto un'occasione di riscatto e di felicità, o una risposta ad alcune domande rimaste in sospeso.  

Se la trama può apparirvi esile o scontata, gran parte della sua qualità il film la deve all'ambientazione e alla fotografia, oltre che al tostissimo cast all british: da Judi Dench a Maggie …

Spazio ai Classici: i Vitelloni di Fellini e la pasta con i carciofi

Immagine
Un film del 1953 di Federico Fellini, che racconta un tratto di vita di cinque giovanotti di una cittadina romagnola dell'Adriatico. Non sono ricchi, ma nemmeno poveri, non lavorano e si comportano come irresponsabili figli di mamma. Che fanno? 'Piccoli, divertimenti, piccole miserie, piccoli squallori, noia grande' (cit. Morandini). Con questo film Fellini tratteggia un ritratto privo di giudizio sulla nuova gioventù italiana e lo fa con disincanto, con un grande Alberto Sordi e sempre senza uscire dalle righe.
Ecco come descrive i protagonisti lo stesso Fellini, che si dice che con questo film abbia voluto rendere omaggio agli anni trascorsi nella sua Rimini.
Arrivano oltre la trentina, vantando e ripetendo le loro imprese di monellacci. Brillano durante la stagione balneare, la cui attesa li occupa per tutto il resto dell'anno. Sono i disoccupati della borghesia, i 'cocchi di mamma'. Ma sono anche amici a cui voglio bene. Flaiano, Pinelli e io ci siamo messi a…