Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2010

Attività paranormali?

Immagine
Febbraio 2010, giorno 5, è il venerdì in cui esce in Italia il tanto atteso Paranormal Activity.

Attesissimo, a causa delle notizie che ci arrivano insistentemente dagli Stati Uniti: crisi di panico in sala, rabbiose proteste ed incassi clamorosi! "E' il sogno di ogni pubblicitario" titolano i giornali... ed in effetti nel primo weekend il successore di "The Blair Witch Project" sbanca i botteghini ed il Codacons chiede di vietare il film ai minori.

Beh, voglio dire, con queste premesse il film va visto! Ora che l'ho visto, però, sono animato da sentimenti contrastanti. Infatti il film direi che è bruttoccio: parte come un filmatino di youporn e prosegue come quei buffi esperimenti horror che faceva mio fratello da ragazzino con i suoi amici. Gli attori non sono un granché, l'80% della pellicola si svolge in una camera da letto con telecamera fissa, la storia sembra scopiazzata dai numerosi reportage sull'argomento e -almeno per quanto mi riguarda- non …

UP e Nutella!

Immagine
Un pomeriggio di febbraio un DVD si fa trovare solitario sul tavolo del salotto. Era un pò che si trovava lì: l'appartenenza al filone dei cartoni animati lo relegava a seconda scelta a qualche filmone con Al Pacino o Alvaro Vitali, anche se, come vedremo dopo, a torto.

Inserito il disco è iniziatoUP, un cartone che poi scopro avere avuto una nomination come Miglior Film agli Oscar! (mica pizza e fichi, c'era riuscito solo la Bella e la Bestia nel 1992), ma questo non vuol dire tanto...l'ha vinto anche Il curioso caso di Benjamin Button, fate voi.
La cosa che stupisce è l'originalità della sceneggiatura, rendere l'idea di una casa che vola o un cane che parla tutt'altro che surreale, ma realistica e molto ironica. Un'altra delle idee riuscite è l'unione di due tipologie così lontane: Russel il simpatico bambino che sogna l'avventura ma non è mai uscito dalla città ed è petulante ma nello stesso tempo esilarante e il sig Carl Fredicksen un sognatore bu…

La prima cosa bella.. e la torta al limone!

Immagine
"..amore amore amore, è quello che so dire, ma tu mi capirai..."


E' proprio un film d'amore quello di Paolo Virzì, che torna nella sua Livorno per girare La Prima cosa bella, film che, come afferma lo stesso regista "fa venire voglia di far pace con la vita".

Ci si emoziona, si ride e si piange seguendo la storia della vita della bella Anna e dei suoi figli Bruno e Valeria, che sulle note di questa canzone crescono insieme.. forse senza mai riuscire a comprendersi del tutto ma allo stesso tempo senza smettere di amarsi. Il doppio binario (passato-presente) che ripercorre tutto il film è gestito con maestria dal regista che fa emozionare tutta la sala in modo autentico.

Usciti dal cinema, ancora con il sapore dolce-amaro del film, potreste cimentarvi nella preparazione di una Torta al Limone, molto semplice da preparare, che ci riporta ad un sapore "casalingo" e gustoso.

Se l'idea vi piace.. ecco la ricetta:

220 g di farina, 200 g di zucchero, 1 bus…