Passa ai contenuti principali

Post

In evidenza

Ritratto della Giovane in Fiamme, lunedì del Mabuse e Quatre Quarts Gateau

Nell’anno 2000 sono stato assunto dall’azienda nella quale tutt’oggi, dopo oltre 20 anni, lavoro. Nell’ufficio in cui fui collocato al mio ingresso, ebbi modo di conoscere una persona decisamente particolare, di nome Damiano, che aveva come me una forte passione per il cinema. In realtà lui faceva anche parte di un Cineclub, fondato un paio di anni prima a Prato, che aveva lo scopo di promuovere -fra varie altre cose- il cinema d’autore, proiettandone uno a settimana in un cinema che aveva aderito all’iniziativa. Il nome di quel club, Mabuse , è tratto dal vecchissimo film diretto nel 1922 da Fritz Lang , Il Dottor Mabuse , della durata di ben 270 minuti (4 ore e mezza!). Non l’ho visto, non ancora almeno. Sinceramente non ne sono mai stato particolarmente attratto, ma leggendone la trama e lo sfondo sociopolitico non escludo che un giorno possa decidere di dedicarmici. Di fatto, ancora oggi il Cineclub continua ad operare e, all’interno della programmazione 2020 dell’arena estiva Ca

Ultimi post

La Sposa Bambina e la Zuppa Yemenita

Sing Street e il caffe irlandese

Justice League, un Timballo di Supereroi

Lo Chiamavano Trinità col Tortino di Patate

Diavoli.. e gli Spaghetti con la colatura di alici

L’Erba Cattiva e il Risotto alle Ortiche

Aragosta per Spenser Confidential

Lady Bird & Mission-style Burrito

The English Game e il Crumble alle Mele

Self Made - Madam C. J. Walker e il Chakalaka africano