Post

In evidenza

Star Trek – La Saga Originale

Immagine
Il Capitano Kirk, l’uomo per antonomasia: nessuna donna può resistergli, nessun nemico può sconfiggerlo, nessuna situazione è irrisolvibile, nessuna decisione è sbagliata, anche se istintiva, e poi... forte a cazzotti come lui non ce n’è. L’Ufficiale Scientifico Spock, l’anello di congiunzione tra l’uomo ed il vulcaniano: con quelle orecchie a punta, le sopracciglia all’in sù, lo sguardo tra il perplesso e l’annoiato, sembra sempre avere le idee chiare su tutto grazie alla sua perfetta logica (a parte che Kirk a sempre più ragione) e se hai un problema con lui ti schaccia la spalla e svieni. Il Dottor McCoy, che ne sa una più del diavolo: non c’è malattia, ferita o frattura che lo metta in difficoltà, ma la sua vita è sempre condizionata dalle sue emozioni e se fosse meno dedito al whisky chissà cosa riuscirebbe a fare... ma, essendo scozzese, come potrebbe? E poi da lì tutta una serie di personaggi delle etnie più disparate: il timoniere giapponese, il navigatore russo, l’ufficiale dell…

3 Manifesti a Ebbing, Missouri e le costolette di Kansas City

Immagine
Missouri, uno stato situato nel bel mezzo degli Stati Uniti e di cui -a parte il nome- non so assolutamente niente. Circondato poi da svariati altri stati di cui, per la maggioranza, conosco pressoché lo stesso, cioè il nome: Iowa, Oklahoma, Nebraska, e così via. Al più posso sapere che nel Tennessee fanno un famoso whiskey e che il Kentuky è noto per il pollo fritto, ma per quanto riguarda gli stati interni degli USA non posso che ammettere una profonda e vergognosa ignoranza.

Per prima cosa ho scelto di guardare quali sono le città più importanti del Missouri, ed ho trovato Saint Louis, dove si trova il celebre Gateway Arch (di 192 metri) costruito negli anni '60 in onore delle esplorazioni di Lewis e Clark, e Kansas City, che è nota anche col nome di City of Fountains grazie al grande numero delle sue fontane (oltre 200) che la mette al secondo posto nel mondo dopo Roma! Poi ho visto Springfield... e chiaramente non ho potuto evitare di pensare ai Simpson. Ma la verità è che la S…

Le Verità Nascoste... anche in Cucina!

Immagine
Senza nulla togliere alle altre donne, che -per l’amor di dio- adoro tutte, devo onestamente confessare che ho un debole per le bionde. Donne come Charlize Theron, Michelle Pfeiffer, Scarlett Johansson o la grandiosa Marilyn Monroe mi affascinano in modo particolare, insomma mi mettono un po’ in subbuglio. E proprio la  bella Pfeiffer è l’indimenticabile protagonista di questo film dell'ormai lontano 2000, in cui il nostro amato Zemeckis dirige il tutto con magistrale abilità così da ottenere un thriller mozzafiato, di quelli costruiti per far viaggiare lo spettatore a metà fra il reale ed il soprannaturale, lasciandolo fino alla fine nel dubbio di cosa sia vero e cosa invece... non proprio.

Bravo e convincente è tutto il cast di questo bel lavoro, che risulta davvero molto credibile, seppur non originalissimo, e la crescente suspance che provoca dentro ti lega alla poltrona ad occhi sbarrati fino alla fine. Amo molto il filone thriller perché, a differenza dell’horror, dà il giusto…

La La Land .. e la Crostata con i Lamponi

Immagine
All'indomani della Notte degli Oscar, che ha visto uscire vincitore La Forma dell'Acqua, desideriamo ricordare il film che ha trionfato nella scorsa edizione, e che addirittura è stato per sbaglio proclamato come miglior film creando panico tra gli organizzatori.

Definirlo 'musical' è riduttivo. LaLaLand è un film originale, colorato, bellissimo. E' una dichiarazione d'amore per la musica, per il Jazz e per la vita. E' un inno a quell'amore che non si scorda mai e che cambierà la nostra vita per sempre.

Emma Stone e Ryan Goslind sono una coppia perfetta e il regista si merita tutti i premi che ha vinto (6 Oscar, 7 Golden Globe ..). Il giovane regista Damien Chazelle, ricordiamo, non era nuovo agli Oscar perché si era già fatto notare nel 2014 con Whiplash, un bellissimo film sulla musica e l'ossessione per la musica. La voglia di riuscire e diventare famosi è il fil rouge che anima anche i protagonisti di LaLaLand, e sarà proprio la realizzazione del …

The Post .. e un Toast

Immagine
The Post è il classico film 'necessario' in epoca di amministrazione Trump. Girato in fretta e furia da Spielberg con due cavalli da battaglia come Tom Hanks e la Streep, il film non poteva che ricevere consensi.

Non ci emoziona come vorremmo, e non ritroviamo la ricercatezza fotografica e stilistica di un altro biopic visto recentemente - l'Ora più Buia. Tuttavia, resta un inno d'amore al giornalismo, quarto potere fondamentale al servizio di chi è governato e non di chi governa. Il confine tra diffamazione e libertà di stampa, tra protezione degli stakeholder e fedeltà ai propri principi .. sono temi più che mai attuali. Anche solo per questo, oltre che per la grande recitazione, il film merita la nostra attenzione.



La nostalgia per i telefoni a gettoni è forte. C'è una cosa che però possiamo gustare esattamente come 40 anni fa. Un favoloso toast. Mentre lavoriamo, guardiamo questo film o scriviamo un post, il toast ci accompagna da sempre come un fedele amico che …

Strapazzate nel L’Ora Più Buia

Immagine
Avete mai sentito parlare delle Uova in Purgatorio? Sono una versione particolare di uova al tegame sorprendentemente semplice ma altrettanto sorprendentemente buona. È una ricetta proposta qualche anno fa da Nigella Lawson (una sorta di Benedetta Parodi in versione inglese) nel suo libro Nigellissima, che tratta del come e del perché la cucina italiana abbia conquistato il mondo intero. Ma lo si trova altrettanto facilmente anche sul suo sito web. In realtà, la ricetta che mi interessa presentare è una sua rivisitazione, postata sul blog Spigoloso, nella quale se ne propone una versione “strapazzata” e mescolata con striscioline di tortilla e di peperoncino: Nigella’s Mexican Scrambled Eggs

Pare che il suo gusto sia una vera meraviglia, ma nel cimentarvi fate attenzione a non sottovalutare le uova strapazzate, classificandole nella categoria dei piatti semplici: come insegna Gordon Ramsey nel suo video, nasconde infatti molte insidie e bisogna seguire alcune regole importanti per farne…

Wonder e Food

Immagine
Come prima cosa, mi viene da fare una domanda: a voi piace quello che vedete quando vi guardate allo specchio? Credo che la maggior parte di noi sia fortemente autocritica, in modo apparentemente inspiegabile ma in realtà guidato dal naturale senso d’insoddisfazione che ci caratterizza, perché il nostro desiderio è quello di essere sempre migliori; soprattutto migliori agli occhi degli altri. E poi, ricordate ancora com'è stato per voi il periodo delle scuole medie? Eravate dei perdenti? Dei bulli? Avevate successo? Le scuole medie sono un momento molto critico nella crescita: si smette di essere bambini ma si è ancora lontani dalla maturità, nonostante gli ormoni entrino già in circolo e ci comincino a scombussolare e ingarbugliare i già poco chiari concetti nella testa. Se allora mescoliamo questo livello di confusione ed incertezza con il punto precedente, non sembra più così inspiegabile quella forma di comportamento, che per semplificare chiamiamo cattiveria, che spinge i “non a…