Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2010

Latte e cereali per dimenticare Sarah

Immagine
Questa volta voglio concedermi il diritto di essere sciocco, leggero ed insulso. È bellissimo, è liberatorio e ce lo meritiamo tutti.

Che la vergogna non sia parte dei nostri sentimenti, se e quando scegliamo di concederci quel po’ di pazzia che serve per ritrovare un pò di buonumore ... quando serve. Non si dice che piove sempre sul bagnato? Le risposte ai grandi quesiti, se esistono, non sono sempre logiche: spesso un folle sa più di un saggio, perché rinuncia al cammino che ha davanti per seguire qualcos’altro… cosa non si sa.

Per questo, ma non solo, voglio consigliare la visione di questo idiot-movie, “Non mi scaricare”. Il titolo originale (molto, ma molto più bello… cosa passa nella testa dei distributori italiani non lo capirò mai) è “Forgetting Sarah Marshal”

Visto sull’aereo in un momento molto particolare della mia vita, è subito diventato per me un vero e proprio CULT. È perfetto per tutti coloro che hanno amato e sono stati delusi, perché sbatte in faccia (e con violenza) l…

Quando la gola non può aspettare ...

Immagine
Con grande piacere vi presentiamo in anteprima mondiale un 'gustoso' trailer che rende omaggio al binomio cibo-cinema che muove il nostro blog.

Si tratta di un trailer di un film diBryan Singer(I Soliti Sospetti, X-Men), con attori del calibro di Benicio del Toro(premio oscar 2001 per Traffic, Wolfman, 21 Grammi) e Caroline De SouzaCorrea(Fast and Furious).

I due sono impegnati in un colpo molto delicato per rubare un ricco bottino in oro. Solo alla fine, Benicio scoprirà a quale particolare tipo di “oro” la sua complice era interessata.



Esempio perfetto di colpo ben riuscito: una pubblicità di un gelato mascherata sotto le sembianze di un trailer cinematografico. Un cast d'eccezione per uno spot originale e sicuramente di grande impatto (a chi non è venuta voglia di assaggiare il Magnum Gold?).

Se in genere, come abbiamo visto, è sempre stato il cibo a contribuire al successo di un film, adesso un gelato prende la sua rivincita 'utilizzando' le forme e il linguaggio c…

Si può fare, si può fare...

Immagine
L’opposto dell’amore non è l’odio ma l’egoismo! Amare, infatti, è prima di tutto dare, senza pensare a un possibile ritorno per se stessi. Questo ci insegnavano da bambini a catechismo… a un’età -però- ed in un contesto in cui non era facile essere davvero presenti a noi stessi e nessuno capiva veramente il messaggio. L’egoismo è ciò che guida le scelte che facciamo verso la sola soddisfazione dei nostri bisogni personali.
L’educazione all’amore sembra ormai essersi persa: i modelli proposti dai media esaltano l’individualismo ed i ritmi incalzanti a cui si è sottoposti negano l’opportunità di una riflessione adeguata su ciò che ci sta accadendo. E si viene trascinati in direzioni che scioccamente crediamo di aver scelto, convinti di avere la chiara comprensione di ciò che è bene… ma solo perché è ciò che ci premia. Immersi in una dimensione del genere, parlare non può più essere qualcosa che viene dal cuore o una vera apertura verso chi ti è vicino. Seguendo la china, si arriva infine…

Rugby e Insalata di Avocado

Immagine
La storia: uscito dal carcere, dopo 23 anni, Nelson Mandela ha di fronte a sé il nemico contro cui ha speso tutta la vita: l'apartheid. Nel 1994 si tengono le prime elezioni a suffragio universale del Sudafrica e Mandela trionfa. Ma se il Sudafrica è fatto, restano da fare i sudafricani. Così il genio politico del prigioniero n° 46664 si inventa la più audace e improbabile delle scommesse: usare il rugby, lo sport dei bianchi, per unire una volta per tutte i sudafricani.

Mandela intuisce ciò che nessun altro è in grado di vedere: "Se non potete parlare alle loro menti, parlate ai loro cuori". Così il Sudafrica ottiene l'organizzazione della Coppa del mondo del 1995, e inizia il miracolo. Gli Springboks collezionano vittorie, e il Paese intero si innamora. Il 24 giugno i giocatori scendono in campo per disputare la finale contro i temibili All Blacks, la squadra più forte del mondo.

L'inaspettato accade, così come c'è sempre un pizzico di godimento quando lo sfa…

Bianco e Nero e Thai

Immagine
Se pensiamo un attimo a chi sono i nostri amici e a che tipo di persone sono, non ci vuole molto a realizzare che sono tutti molto vicini a noi o a ciò di cui abbiamo bisogno. Ci sono vicini, cioè simili. In questo non c’è niente di strano, o di sbagliato: è la nostra natura ed è il nostro istinto. Però è anche un vero peccato. Sì un peccato, perché così facendo perdiamo l’occasione di conoscere, di fare esperienza, di capire che esistono cose che possono piacerci molto… ma sono dove non siamo mai voluti andare.
Tenendo a mente questo, Bianco e Nero della Comencini ci offre (già dal 2007 ormai) una commedia decisamente divertente e con un piccolo spunto di riflessione, senza pretese ma efficace: nessuna denuncia, nessuna predica, solo uno schiaffetto per risvegliare l’attenzione in modo carino.

Lo spunto, forse un po' banale e sfruttato, è la scoperta di un incontenibile attrazione sessuale tra una ragazza di colore (e che ragazza questa Nadine, interpretata da un’Aïssa Maïga che am…

Dopo la notte degli Oscar...

Immagine
La notte degli Oscar anche quest'anno ha riservato molte sorprese, e tutte al femminile!

Se non avevamo dubbi sulla vittoria di UP per colonna sonora e film di animazione, ci ha stupito il numero di Oscar che sono andati al film The Hurt Locker, già uscito al cinema in Italia nel 2008 e passato sotto silenzio anche al Festival di Venezia.
Dicono che abbiamo sprecato un'occasione perchè il film quegli oscar li merita tutti... noi aspettiamo di andarlo a vedere. Tra poco uscirà in dvd. E per chi volesse un'anticipazione, si può leggere la recensione qui.


La supersfida Cameron/Bigelow. ll conteggio numerico dice che Avatar porta a casa scenografia, fotografia, effetti speciali. E The Hurt Locker - oltre a miglior film e regia - sceneggiatura originale, montaggio, suono e montaggio sonoro. Il risultato, nella battaglia tra ex coniugi più mediaticamente evidenziata della storia, è un 6 e 3 a favore della ex-moglie di Cameron, da tutti dato per favorito.

Per tutti gli altri premi, e…

Il Figlio più Piccolo e le tagliatelle al ragù

Immagine