Il Discorso del Re, The Social Network e la notte degli Oscar


Eccomi di nuovo a parlare di Oscar. E' una bella sensazione.. significa che siamo sempre qui, un anno e molti film dopo!
(Se cliccate qui potete rileggere i film che hanno vinto lo scorso anno.) Tornando a oggi invece, sono davvero felice che abbia trionfato il Discorso del Re di Tom Hooper, un film bellissimo su cui da tanto mi ripromettevo di scrivere. Il film conquista la statuetta per il miglior attore con la vittoria del bravissimo Colin Firth, e quelle per la migliore regia e per la migliore sceneggiatura originale.

L'aspirante più agguerrito, The Social Network di David Fincher, deve accontentarsi della sceneggiatura non originale, del montaggio e della colonna sonora (di Trent Reznor e Atticus Ross).



Avendo visto entrambi i film, ritengo più che meritata la vittoria di Hopper che unisce alla delicatezza con cui è trattata la storia dei ritmi mai lenti ed una fotografia mai banale. Per contro, The Social Network si configura come un film dai tempi molto più veloci ed ha il grande vantaggio di raccontare una storia a noi sicuramente più vicina e conosciuta. Insomma, a chi verrebbe voglia di andare a vedere un film sulla balbuzie di re Giorgio VI .. se non fosse il pluripremiato 'Discorso del Re'?
Inoltre, dopo averlo visto, probabilmente vi sembrerà molto più attuale di quanto avreste potuto pensare leggendone la trama.

Alla fine, si tratta sempre di problemi di comunicazione, di credibilità legata al personaggio che si rappresenta in pubblico, del metterci 'la faccia', e anche la voce.. insomma sia The Social Network che il Discorso del Re meritano una bella riflessione, e sicuramente una ricetta a loro dedicata.. ma a questa ci pensiamo domani. Nel frattempo, mi piacerebbe sapere se avete suggerimenti/commenti o semplicemente volete dirmi cosa ne pensate di questa edizione e dei premi assegnati. Potete leggere un riepilogo completo di tutti i premi
qui.

A domani con una nuova ricetta ispirata ai film vincitori!

Commenti

  1. Io non ho trovato Il discorso del re un film particolarmente entusiasmante, se non per le performance degli attori. Avrei preferito di gran lunga la vittoria di The social network che invece mi ha sinceramente colpita.
    Comunque, per quanto riguarda l'Oscar a Colin Firth sono stracontenta perché lo meritava sicuramente e inoltre sono sua fan da tantissimo!!!

    RispondiElimina
  2. Beh, non ho visto The Social Network, ho visto Inception e non lo considero da Oscar...Per me ancora meglio del Discorso del Re era Un gelido inverno...Per il resto preferisco altre rassegne.
    Cmq complimenti per il blog
    Anche io ne ho uno di cinema, se ti va seguimi, farò lo stesso con te
    Ciao
    Cinepolis Dino

    RispondiElimina
  3. Grazie per i vostri commenti.

    @Antonella, la cosa che più mi ha colpito del Discorso del Re è il suo essere tremendamente moderno, nel descrivere il progressivo cambiamento della politica, in cui conta più la comunicazione che i fatti.

    @Cinepolis, non ho visto Un Gelido Inverno ma andrò a noleggiarlo presto... Complimenti per il blog, adesso ti stiamo seguendo anche noi!

    RispondiElimina
  4. Anche se non sono contrario a queste manifestazioni cinematografiche, devo dire che non uso seguirle molto: a parte il mio personale scetticismo riguardo ai veri motivi che possono guidare la scelta, il fatto è che credo nella libertà di preferire quello che ci piace di più e di dirlo senza doversi appoggiare a o difendersi da cosa un premio decreta.
    Per questo apprezzo molto i commenti ed i suggerimenti di Antonella e Cinepolis e li invito a continuare a sostenere le loro opinioni.

    @Audry: ma quando noleggi Un Gelido Inverno ce lo vediamo tutti assieme, vero?

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Anche i blogger donano!

Liebster Award .. tocca a noi!

Il Lato Positivo .. dei tagliolini al Tartufo