Lampedusa in barca, Respiro e la pasta di Giovanni!

Quando parli di Lampedusa pensi subito all’isola dei conigli, alle tartarughe Caretta caretta, agli sbarchi..... ma tutte le isole vanno vissute per essere raccontate e la più grande delle Isole Pelagie è molto di più: accogliente, selvaggia, calda e accecante. 

Oggi attraverso il cinema e una gita in barca speciale raccontiamo la nostra Lampedusa.

Un tributo a Lampedusa è Respiro, un film del 2002 scritto e diretto da Emanuele Crialese e con protagonista Valeria Golino. Il film ha una trama semplice ma ti rapisce per la fotografia, per la capacità di amplificare gesti, sapori ed odori. 

La storia racconta di una donna, Grazia, troppo diversa per essere accettata, ha qualcosa di extraterrestre è una gemma caduta dal cielo, che turba gli abitanti della piccola isola, una "testa matta", che canta a squarciagola le canzoni di Patty Pravo, dolcissima con i tre figli, innamorata dei suoi cani. Prima di partire è obbligatorio noleggiarlo. 

Ecco il trailer: 



Quando sei a Lampedusa e vuoi fare un giro in barca per essere scarrozzato intorno all'isola senza pensieri, il desiderio è sempre lo stesso: “vorrei qualcosa di poco turistico, di originale!” Scorri le barche del porto, trovi la barca più grande e appariscente che ti promette di scoprire calette sconosciute al resto del mondo, il pescatore barbuto che ti assicura che quando esce lui lo scortano sempre i delfini, un altro che ti dice che nel prezzo è incluso un pranzo paradisiaco a base del pescato del giorno, un altro che ti propone musica a palla per tutto il percorso.......SEI FRASTORNATO e ricominci a pensare al tuo scooter, alle calette o al gommone in gruppo per esplorare l’isola. 

Poi però ti lasci trascinare dal tuo istinto, trovi una barca piccola e curata in ogni dettaglio e scopri che a Lampedusa la scelta è solo una: la Perla del Mare di Giovanni. Giovanni oltre ad essere una Lampedusano DOC, è un cuoco unico, e forse può sembrare esagerato, ma la sua pasta e il cannolo finale sono uno dei motivi per cui tornerò a trovarlo. La Pasta di Giovanni: per la ricetta è necessario chiedere direttamente a lui, intanto guardate le penne con scampi, totani, pomodoro, pistacchi, uva passa, pan grattato e chiaramente i segreti di Giovanni.....



Buona Sicilia a tutti!

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...