Tracks - Attraverso il Deserto e la pasta con lenticchie e gamberi


Diciamoci la verità, le donne lo fanno meglio! Hanno la capacità di imprese straordinarie e quando si mettono in testa qualcosa è difficile fermarle.
Il film, Tracks - attraverso il deserto, di cui vi parliamo oggi è esattamente questo: la storia incredibilmente vera di Robyn Davidson, una donna che nel 1977 attraversò 2.700 km di deserto australiano a piedi con 4 cammelli ed un cane. 

La pellicola del 2013 del regista John Curran, non usa falsi trucchi o effetti speciali hollywoodiani per rendere la storia più intensa, ma attraverso le incredibili immagini, le luci degli spazi australiani e la bravura degli attori, animali compresi, convince e cattura lo spettatore con un crescendo di pathos nell'attesa di vedere finalmente l'oceano indiano.



Non importa essere stati in Australia (ma aiuta) per amare questo film e comprendere come la ricerca di se stessi può spingere l'uomo ad abbandonare tutto.

Per arrivare ad imprese di questo tipo spesso c'è un inconscio turbolento, un episodio o un dolore nella vita che spinge a superare i limiti, ma a noi piace pensare semplicemente all'impresa, al coraggio e alla tenacia. Come ha detto Robyn parlando della scelta dell'attrice protagonista che alla fine ha visto prevalere l'attrice australiana Mia Wasikowska (l'Alice delle meraviglie di Tim Burton del 2010) a Julia Roberts: "uno dei motivi per cui Mia ha avuto quel ruolo non è stato soltanto per la sua bravura ma perché quando abbiamo parlato non mi ha mai chiesto perché lo hai fatto?". Potete ascoltate l'intervista qui.



L'avventura di Tracks ha ancora più valore perché racconta una storia degli anni 70', documentata dalla rivista National Geographic, che la protagonista ha affrontato da sola senza GPS, cibo liofilizzato, abiti tecnologici, blog che oggi renderebbero l'impresa molto diversa e meno intima di quella di Robyn. 

Per chi volesse fare un'esperienza di vita in Australia a contatto con la natura, vi consigliamo di dare un'occhiata a questo articolo che dà alcuni utili consigli per andare a lavorare nelle farm australiane.

Pensando ai colori e alle atmosfere del film, ci è venuto in mente questo ottimo piatto che unisce alla perfezione le due 'anime' del viaggio di Robyn, dal deserto al mare.  



Si tratta della Pasta con lenticchie e gamberi, che potete provare anche a realizzare come zuppa.

Ingredienti:

- code di gamberi
- lenticchie già lessate
- carota, cipolla
- brodo vegetale
- sale, pepe
- linguine, prezzemolo e polpa di pomodoro (se invece della zuppa preferite la pasta)

Fate un trito con carota e cipolla e farli rosolare in olio d'oliva. Aggiungete le lenticchie che avrete già lessato (se avete poco tempo potete utilizzare quelle in scatola già lessate, ovviamente il risultato finale sarà un po' meno saporito!). Se volete fare la zuppa, aggiungete brodo vegetale fino a coprirle e lasciate cuocere per almeno 10 minuti avendo cura di girare spesso e aggiungere il brodo qualora dovesse asciugarsi troppo. Nel frattempo pulite i gamberi e fateli saltare con poco olio, aglio e prezzemolo in un'altra padella. Quando la zuppa sarà pronta, servite adagiando sopra i gamberi, un goccio di olio, sale e pepe.

Se volete utilizzare questo preparato come condimento per la pasta, dovete diminuire la quantità di brodo vegetale, che potete sostituire con la polpa di pomodoro se preferite e fate 'tirare' il sugo, aggiungendo anche in questo caso i gamberi solo alla fine.

Guarnite la pasta con del prezzemolo.

Commenti

  1. Ignoravo totalmente la vicenda narrata in questa pellicola. Mi incuriosisce sempre una storia di coraggio e tenacia. Lenticchie èh dunque? Ok ci sto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manuela! Si anche io ignoravo la storia prima del film... Te lo consiglio perché è molto bello!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Anche i blogger donano!

Liebster Award .. tocca a noi!

Il Lato Positivo .. dei tagliolini al Tartufo