Whiplash e la Pizza Americana


La passione per il Jazz di un diciottenne americano che frequenta una delle più prestigiose scuole di musica di New York, l'ossessione di diventare uno dei più grandi batteristi di sempre e un insegnante dai metodi poco ortodossi, al limite della crudeltà. Questi gli ingredienti del film Whiplash che ha vinto tre Oscar e ha trionfato al Sundance Festival.

Si dice che Charlie Parker - alias Bird - non sarebbe diventato uno dei migliori sassofonisti jazz del mondo se Jo Jones non gli avesse tirato addosso un piatto della batteria, dopo che aveva sbagliato un'entrata. Questo il mantra che Fletcher ripete ai suoi allievi, inducendoli a superare i propri limiti oppure a lasciare. Fino a che non incontra il caparbio diciannovenne Andrew, che crede in se stesso e nel suo orgoglio e il duello tra i due diventerà sempre più intenso. Fino al bellissimo finale.

Fino al sangue versato sui tamburi. Fino a Whiplash che è la sfida oltre il limite. Il proprio limite. Al di là del raggiunto e del raggiungibile. Al di là del dolore. Soglia fisica, contrapposta al sublime piacere della vibrazione intellettuale. E il film di Chazelle è l’oltre. Un oltre musicale che tocca la psicologia. I nervi. Il fisico. Il carattere. La resistenza. La vendetta. La violenza. La tortura. Nascoste dal dolce fascino di un brano jazz.  (Stefano Giani)

E il ritmo è tutto nel jazz, così come nel film, che a colpi di batteria ci porta dentro questo mondo in parte dimenticato dal grande pubblico ma non per questo meno affascinante. Prima di vedere il film, date un occhio a questo video per capire con quali 'miti' della musica si confronta il giovane Andrew. Per una 'chicca' più divertente invece cliccate qui.




Per un abbinamento culinario in tema, non può esserci che la pizza - ovviamente quella americana - e guardando il film scoprirete il perché!

Come tutti i migliori successi culinari esportati in tutto il mondo, anche la pizza che pure ha una sua identità ben definita, può presentarsi arricchita di una varietà di gusti che noi non ci sogneremmo neanche di immaginare per adattarsi a quello che offre il territorio. Così ho scovato questa ricettina in un blog americano che ho tradotto per voi. Ma se volete scoprire altre varianti, potete andare voi stessi a vedere da Foodie Crush

Pizza con mele, blue cheese e bacon


http://www.foodiecrush.com/maple-apples-blue-cheese-and-bacon-pizza/

Ingredienti:
- pasta per pizza comprata o fatta in casa
- 90 gr.di blue cheese
- una tazza con spicchi d'aglio arrostiti
- 4 fette di bacon cotto, tagliate a pezzi grossi 
- 150 gr. di formaggio per pizza filante
- 2 piccole mele tagliate a fette sottili
- mezza tazza di sciroppo d'acero

Preriscaldate il forno a 200 gradi. Mettete le mele a fette in una ciotolina e irroratele con lo sciroppo d'acero. Stendete la pasta su una teglia ricoperta di carta forno e lasciate riposare qualche minuto. Iniziate ad aggiungere gli ingredienti in questo ordine: prima il formaggio per pizza, poi le fettine di mela, gli spicchi d'aglio e il bacon e infine il blue cheese. Cuocere per almeno 10 minuti o fino a che la crosta non è dorata e il formaggio fuso. Appena sfornata, irrorate con sciroppo d'acero.

Commenti

  1. Ciao, se vai sulla mio blog c'è una sorpresa per te.
    http://lasediapurpureadelcinema.blogspot.it/2016/06/liebster-award-2016.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti rispondo anche qui! Grazie davvero.. e abbiamo inserito il tuo blog nella nostra blogroll!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Anche i blogger donano!

Liebster Award .. tocca a noi!

Il Lato Positivo .. dei tagliolini al Tartufo