L'inganno.. dei funghi!



Avevo molte aspettative per questo film, il trailer mi aveva davvero catturato e poi Nicole Kidman è sempre così bella, sembra che gli anni non passino mai per lei, e, vestita in perfetto stile metà ottocento del profondo sud, è ancora più affascinante. 

A parte questo...il niente... Sono stata per un'ora e mezzo ad aspettare che succedesse qualcosa in più in quel piccolo collegio della Virginia a parte un pò di scompiglio portato dal soldato yenkee ferito ad una gamba. Sette ragazze/donne protette dal mondo esterno che sta combattendo una guerra cruenta che trascorrono le giornate a ricamare, suonare, imparare il francese e le buone maniere che si innamorano tutte, in maniera differente a seconda della loro età, del bell'infiltrato. Le donne, allora come ancora oggi, se sono attratte dallo stesso uomo possono diventare gelose, cattive, invidiose, accattivanti, provocanti. 

E l'uomo, allora come oggi, ci casca in pieno e non riesce a rivolgere le sue attenzioni e passioni solo verso quella che dice di amare. Per questo e per come va a finire il film sto dalla parte del genere femminile...queste donne lo hanno salvato una prima volta nel bosco e poi anche una seconda ma dopo l'ira dell'uomo e le sue minacce devono pur difendersi in qualche modo... anche con l'inganno. Ricordiamoci che siamo in guerra e "dopotutto..domani è un altro giorno".


Ho visto il film con la mia mamma....lei parteggiava per l'uomo...sarebbe interessante conoscere anche altre opinioni!

Un bel risotto ai funghi porcini è proprio quello che ci vuole per accompagnare questo film.. e mi raccomando.. i funghi devono essere raccolti da voi nel bosco!

https://it.julskitchen.com


Ecco il risotto nella ricetta della nostra amica Juls' Kitchen

Ingredienti:
1,5 l di acqua 
1 mazzetto di odori (salvia, rosmarino, nepitella) 
sale grosso 
500 g di porcini 
2 spicchi di aglio 
1 peperoncino secco 
1 cipolla bianca 
400 g di riso Carnaroli 
Parmigiano Reggiano grattato 
prezzemolo fresco 

Come si fa 

Per prima cosa prepara il brodo per cuocere il risotto ai funghi: non è un semplice brodo vegetale, è fatto semplicemente di odori che tradizionalmente si abbinano ai funghi, prima tra tutti la nepitella. Fai bollire l'acqua con il sale e il mazzettino di erbe aromatiche per 5 minuti, poi filtralo e lascialo da parte. Pulisci i porcini freschi e tagliati a pezzetti irregolari. Scalda qualche cucchiaio di olio in una padella antiaderente con due spicchi d'aglio: quando l'aglio prende colore, aggiungi i funghi. Se utilizzi funghi congelati, è il momento di aggiungerli in padella, senza scongelarli prima. Fai cuocere i funghi per circa 10 minuti, in modo che ritirino l'acqua che produrranno, fino a che non sono morbidi ma non disfatti. Regolali di sale e mettili da parte. Inizia la cottura del risotto facendo cuocere una cipolla affettata sottile sottile in qualche cucchiaio di olio d'oliva, a fuoco basso, fino a che non si ammorbidisce. Versa il riso e fallo tostare, mescolandolo spesso, fino a che non diventa traslucido. Continua la cottura del risotto aggiungendo mano a mano il brodo fatto con gli odori, mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Dopo circa 15 minuti aggiungi i funghi, mescola per amalgamare tutti i sapori, e continua la cottura per altri 5 minuti, aggiungendo altro brodo se necessario. Una volta che il riso è al dente, toglilo dal fuoco, aggiungi qualche cucchiaio di parmigiano grattato e manteca il risotto con un mestolo in legno. Servi con del prezzemolo fresco tritato.

Buon appetito! 
Babe

Commenti

Post popolari in questo blog

Anche i blogger donano!

Saving Mr Banks .. I Donuts e l' English Tea

Il Lato Positivo .. dei tagliolini al Tartufo