Hellboy e la "Ricetta Infernale"


Il “cittino dell’inferno” mi rilassa, per cui se posso non me lo faccio mancare. Questa volta l’attore che lo interpreta non è più il solito Ron Perlman, ma il nuovo David Harbour: è comunque bravo, ma un po’ la differenza, onestamente, l’ho sentita. Anche il regista è cambiato: Neil Marshal ha sostituito Guillermo Del Toro e purtroppo, pur essendo molto bravo, il tutto lo trovato leggermente meno credibile. Scomparsa anche la piromante Liz Sherman, adorata ed amata da Helboy, che ci aveva lasciati nel precedente film dichiarandogli l’attesa di più di un figlio. Non si può nemmeno dire che questo film non si piazzi temporalmente dopo i precedenti due, perché in questo il padre adottivo (cambiato anche lui con Ian McShane, decisamente più bravo ma evidentemente più giovane del precedente John Hurt) subisce un cambiamento chiave.


Ho iniziato parlando volutamente in tono riduttivo, ma in realtà il film ha solo un problema di inconsistenza con i precedenti: superato quell’aspetto, non solo è decisamente godibile, ma c’è anche una affascinante Milla Jovovich che interpreta la seducente, crudele e sanguinaria strega Nimue, il cui scopo è conquistare il mondo portando a sé proprio Hellboy.
In più viene approfondita meglio l’origine e la discendenza del ragazzo, cosa che si rendeva necessaria per strutturare a modo il racconto ma che offre anche una vista più interessante sul personaggio. E vista la provenienza di questo personaggio vengo a proporvi l’interessante e sorprendente ricetta di Giallozafferano degli Strozzapreti Infernali

https://www.giallozafferano.it

Ingredienti

Strozzapreti 250g, 
1 spicchio d’aglio, 
2 peperoncini freschi molto piccanti, 
Passata di pomodoro 400g, 
Acciughe sott'olio 50g, 
Frutti di cappero (cucunci) 40g, 
Olio evo 40g, 
Sale e pepe q.b.

Sciacquare bene i cucunci sotto acqua corrente, eliminare il peduncolo dai frutti e quindi affettarli (quelli più piccoli possono anche rimanere interi); sciacquare anche i peperoncini, eliminandone poi il picciolo e tagliandoli a listarelle. Mentre si mette a bollire l’acqua salata per la pasta, mettere a scaldare l’olio in una padella con l’aglio, da lasciare solo finché non si sarà imbiondito, e una volta eliminato aggiungere 4 filetti scolati bene di acciughe, lasciandole soffriggere per un paio di minuti prima di aggiungere un mestolo dell’acqua calda per continuare la cottura. A filetti quasi tutti sciolti, aggiungere i peperoncini e la passata, aggiustando di sale e pepe mentre si mescola il tutto; dopo 10’ di cottura aggiungere i cucunci e calare la pasta nell’acqua a bollore. Una volta scolati bene, aggiungere gli strozzapreti nel sugo fino ad ultimare la cottura e poi servire il tutto ancora caldo.

Il loro aspetto colorato e allegro ingannerà i vostri ospiti alla perfezione, ma al primo assaggio resteranno impressionati dalla loro estrema piccantezza!

Enjoy

Commenti

Post popolari in questo blog

Anche i blogger donano!

Motherless Brooklyn e la Cura per la Tourette

Il Lato Positivo .. dei tagliolini al Tartufo