Hereafter




Ho sempre ammirato Clint Eastwood. Per il suo talento nel recitare, per la sua bellezza, per il suo essere uomo e per come si è goduto il successo fin dal suo primo film. Perchè ha iniziato la sua carriera con Sergio Leone. Poi, perchè ci ha regalato bellissimi film, storie di vita, di successo e fallimenti, storie che ritraggono in modo crudo - ma non per questo meno poetico - il genere umano. (clicca qui per il nostro commento a Invictus).
Il suo cinema non ha confini geografici e non ha età.
Adesso, a più di ottant'anni, continua a stupirci ed io continuo ad ammirarlo.

Hereafter racconta la vita oltre la vita. Con semplicità, con distacco, senza ricorrere a moralismi o a parodie mistico-religiose. Senza utilizzare effetti speciali fuori luogo. E' un film bellissimo, delicato e profondo. Clint Eastwood ne firma la regia e la colonna sonora, che potete ascoltare anche sul sito ufficiale del film.

Tre storie si susseguono, inseguono e - infine - si riuniscono. Tre personaggi che in vario modo sono stati 'toccati' dalla morte. La macchina da presa si avvicina alle loro vicende, con cautela. Non si piange in questo film. Si guarda, si ascolta, si comprende. Parlare di morte è diffile perchè porta ad interrogarsi sui limiti della nostra natura, della nostra capacità di comprendere e del nostro credo. Ma ciò che soprende di più è che nonostante il tema che affronta, questo film si rivela un potente inno alla vita. Un atto d'amore verso il genere umano che, nonostante conosca i limiti del proprio agire, vuole continuare a vivere e ad amare. Immaginare il proprio futuro.
E' proprio questo che mi ha fatto venire in mente la ricetta qui sotto.



Questa volta niente di complicato, solo un semplice cornetto caldo con la marmellata o con la cioccolata. La colazione per antonomasia. Perchè non dobbiamo mai dimenticarci il valore che può avere ogni singolo giorno nella storia della nostra vita. E ancora di più, non dobbiamo mai perdere il coraggio di cambiare, seguire il nostro istinto e il nostro cuore. Come faranno, in modo diverso, Marie George e Marcus.
E per dare più valore ad ogni singolo giorno cosa c'è di meglio che iniziare la giornata con il sapore di un cornetto fragrante?

Se volete potete anche cimentarvi voi stessi nella preparazione, magari utilizzando la pasta sfoglia già pronta se non volete dedicarci troppo tempo. Questa ricetta l'ho trovata sul blog
Meringhe alla Panna e l'ho trovata ottima. Provare per credere!

Croissant:

una confezione di pasta sfoglia a disco
1 tuorlo
zucchero semolato

Crema:

latte 200ml
vanillina 1 bustina

farina 20g
zucchero 50 g
cioccolato fondente 50g

Scaldare il latte con la vanillina e lo zucchero. Aggiungere il cioccolato a pezzi e lasciarlo fondere, mescolando bene poi togliere dal fuoco. Aggiungere al composto la farina, poca per volta passandola a setaccio e mescolando sempre. Mettere sul fuoco mescolando bene finchè la crema si sarà addensata. Non sarà necessario lasciarla raffreddare del tutto prima di procedere, basta che sia abbastanza solida da essere presa a cucchiaiate senza colare tutta giù. Srotolare la pasta sfoglia. Tagliare il cerchio in sei (o quattro o otto a seconda della dimensione che si vuole ottenere) spicchi con un coltello. Deporre sopra ogni spicchio un cucchiaino da the della crema precedentemente preparata e arrotolarlo partendo dalla parte più larga. Piegare verso l'interno i due cornetti di pasta che si formeranno negli angoli per dargli la classica forma del croissant. Spennellare con il tuorlo sbattuto e spolverizzare con un po' di zucchero (perchè se no secondo me con queste paste pronte tendono ad essere un po' troppo salati). Infornare a 180° per 15-20 min.


Domani è sabato, per chi non lavora.. perchè non provare?

Buona colazione a tutti!

1 commento:

  1. bel post: è vero bisogan recuperare le cose importanti!
    continuate così

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...