Il Ponte delle Spie e la colazione all'americana: la ricetta originale dei Pancake

Di Babe


Il film mantiene pienamente le promesse degli altisonanti nomi sia del regista che del protagonista.
La cura maniacale dei particolari esprime il genio cinematrografico americano che trova in Spielberg una delle sue massime espressioni.
Tom Hanks interpreta magistralmente un avvocato newyorkese padre di famiglia, con forte senso di responsabilità del proprio lavoro e per questo ingaggiato per un’ impresa difficile e scomoda: garantire un giusto processo ad una spia russa perchè “ogni uomo merita una difesa , ogni uomo è importante”.
Il film si snoda tra New York sede del processo e Berlino, luogo dello scambio tra il prigioniero russo e uno americano. Molto toccante è la sequenza in cui si vede la costruzione del muro di Berlino a cui il protagonista assiste 'dal vivo'.
Donovan, assoldato poi dalla CIA, deve cercare di riuscire a far liberare ben due americani contro uno…
Dal luogo dello scambio il titolo del film. Trattasi infatti del ponte di Glienicke che nel periodo della guerra fredda fu teatro di numerosi simili episodi.
Il tema principale è l’onore e l’integrità di un uomo che svolge una funzione pubblica e lo fa anche mettendo a repentaglio il proprio ambito familiare ottenendo il rispetto anche di chi è opposto a lui per nazionalità ed interessi politici.  

Questa è l’America, ben diversa dall’Italia raccontata da Checco… ma questo è un altro film… E allora rendiamo omaggio all'American con una perfetta colazione 'american style' come quella che vediamo nel film.

Ecco a voi la ricetta per ottenere i classici e perfetti pancake americani, ottimi accompagnati con semplice sciroppo d'acero o con la marmellata.
http://www.buzzfeed.com
La ricetta che vi propongo è tratta dal blog Un'Americana in Cucina .. divertitevi a leggere questo bellissimo blog per tanti altri utili consigli e accorgimenti. Altrimenti per una ricetta più semplice potete leggere il post di Alvaro qui.

Ingredienti:
- 150 g di farina 00 
- 2 cucchiaini (10 g) di zucchero 
- un pizzico di sale 
- 1/2 cucchiaino di lievito per dolci 
- 1/4 di cucchiaino di bicarbonato di sodio 
- 220 g di latticello 
- 1 uovo 
- 40 g di burro fuso 
- Olio di semi per ungere la padella 
- Sciroppo d’acero per servire 

Per 5 pancake grandi o 10 piccoli. Setacciate insieme la farina, lo zucchero e sale, il lievito e il bicarbonato di sodio, mettete da parte. In un’altra terrina, sbattete insieme il latticello, l’uovo e il burro fuso. Unite questo composto al composto con la farina e mescolate solo fino ad amalgamarli. La pastella sarà un po’ grumosa, non mescolatela troppo. Scaldate pochissimo olio in una padella antiaderente su fuoco medio. Quando la padella sarà ben calda, versateci un mestolo di pastella, creando una pancake rotondo. Girate la pancake quando al centro si formano delle bolle, circa 2-3 minuti. Quando la girate, il fondo dovrebbe essere ben dorato. Cuocete l’altro lato finché sarà dorato, altri 2 minuti. Ripetete con il resto della pastella e servite subito con una noce di burro ammorbidito e sciroppo d’acero.

Commenti

  1. e aggiungo che non ho mai dormito nè persa un fotogramma!!!
    ciao da Babe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Babe, bel post per un film davvero valido.
      Ora tocca a me, ma su una pellicola molto meno valida...

      Elimina
  2. Ottimo post!Condivido in pieno le emozioni percepite durante il film.. Tom Hanks non delude mai... Ora però avrei proprio voglia di pancakessss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pankakes tutta la vita!! Yum yum!!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Anche i blogger donano!

Liebster Award .. tocca a noi!

Il Lato Positivo .. dei tagliolini al Tartufo